Month: December 2014

2014

Forse dovrei scrivere un mega pippone di bilanci personali e professionali con tanto di recriminazioni e sfanculamenti vari ma io non sono abituato a seguire la corrente.

A me questo 2014 è piaciuto e ha dato anche soddisfazioni. Spero solo che il 2015 sia almeno alla sua altezza.

Ringrazio tutte le persone che hanno contribuito a renderlo un buon anno e anche quelle che non sono riuscite a rovinarlo quanto avrebbero voluto.

Buon anno!

Tragedie

Non capisco l’esigenza di conoscere fino all’ultimo truculento dettaglio.

Certa gente è veramente disturbata.

Fotografie incasinate

Come immagino qualsiasi padre ho migliaia di foto raccolte negli ultimi 13 anni (dalla nascita del mio primo figlio). Mi sono reso conto di non averle organizzate nel modo corretto, avevo la necessità di sistemare per folder, denominando tali folder per “anno-mese” onde facilitarne la consultazione.

Non trovando nulla di comodo e performante ho optato per il caro vecchio imagemagick con il quale mi sono fatto il seguente script:

#!/bin/bash

IDENTIFY=/usr/bin/identify

for i in `ls`; do

exifdate=$($IDENTIFY -verbose $i | grep "exif:DateTimeOriginal:" | awk '{ print $2 }' | awk -F ":" '{ print $1"-"$2 }')
if [ -n "$exifdate" ]; then
echo "$i -> exif date is $exifdate"
else
exifdate=$($IDENTIFY -verbose $i | grep "date:modify:" | awk '{ print $2 }' | awk -F "-" '{ print $1"-"$2 }')
echo "$i -> file date is $exifdate"
fi
if [ -n "$exifdate" ]; then
if [ ! -d $exifdate ]; then
mkdir $exifdate
fi
mv "$i" $exifdate/
fi
done;

Lo script usando il tool identify con lo switch -verbose legge il tag exif:DateTimeOriginal: per determinare quando la foto è stata originariamente scattata e quindi dopo averne estratto anno e mese la sposta in un subfolder AAAA-MM. Alcune delle mie foto sono state scattate con dispositivi che ancora non supportavano i tag exif, ho quindi inserito anche un controllo che nel caso manchi l’informazione tenta di recuperarla dall’attributo date:modify:.

Lo script è molto grezzo e va migliorato perché non gestisce correttamente i nomi delle immagini con lo spazio (in generale evito gli spazi nei nomi ricorrendo a “rename ‘s/ /_/’ *” che sostituisce al volo gli spazi con il carattere _) ma per il resto sembra fare egregiamente il suo lavoro permettendomi di controllare e riorganizzare le foto velocemente.