Alan Friedman ha scritto un libro


Lo ha scritto come ci si aspetterebbe di vederlo scrivere da un giornalista. Ha intervistato persone, ha riportato fatti. Non l’ho mai sentito parlare o scrivere di complotto. Ha messo in evidenza alcuni fatti (documentati e confermati dai diretti interessati) quali un incontro tra Monti e Napolitano a Giugno del 2011 e un documento di Corrado Passera dai contenuti abbastanza interessanti. Ora pare che il grosso delle grandi firme giornalistiche italiani già sapessero e avessero detto tutto e lo stiano allegramente prendendo per il culo per il “non-scoop”.

Peccato che in realtà nessuno abbia mai documentato e citato questi due eventi (che agli occhi di qualcuno non sono affatto marginali). Io non ho particolari simpatie per Friedman, credo che però abbia fatto un buon lavoro da giornalista. E’ che non ci siamo più abituati. Spero che il suo libro venda bene anche e soprattutto grazie alla pessima pubblicità che un sacco di rosikoni gli sta involontariamente facendo, non è il genere di libro che comprerei ma quasi sicuramente una copia la prenderò.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s